Home » primo piano » Al Teatro Civile Festival si discute di itinerari culturali: venerdì 27 “Italia bellezza futuro” e sabato 28 le reti Unesco

Al Teatro Civile Festival si discute di itinerari culturali: venerdì 27 “Italia bellezza futuro” e sabato 28 le reti Unesco

Al Teatro Civile Festival si discute di itinerari culturali: venerdì 27 “Italia bellezza futuro” e sabato 28 le reti Unesco

Venerdì 27 dicembre 2013 si alza il sipario sulla settima edizione del Teatro Civile Festival di Legambiente, che nella Città Unesco di Monte Sant’Angelo proseguirà fino a lunedì 30 dicembre. Due gli incontri dedicati agli itinerari culturali (entrambi alle ore 16.30 presso il Museo Tancredi): venerdì 27 l’aperitivo inaugurale e la presentazione della seconda annualità della campagna nazionale di Legambiente “Italia bellezza futuro”, con la responsabile nazionale Pallucchi; sabato 28 invece, le reti Unesco al centro del dibattito con Andria, Alberobello e le città della “Langobardia Minor”, Campello, Benevento e Spoleto.

Aperitivo inaugurale – ITINERARI CULTURALI: ITALIA BELLEZZA FUTURO
27 dicembre 2013, ore 16.30, Museo Tancredi, Monte Sant’Angelo

Per l’apertura della settima edizione è programmato un aperitivo inaugurale che vuole essere anche l’occasione per presentare la seconda annualità della campagna nazionale di Legambiente ITALIA BELLEZZA FUTURO.
Interverranno Antonio di Iasio (Sindaco di Monte Sant’Angelo), Franco Salcuni (Direttore di FestambienteSud), Vanessa Pallucchi (responsabile nazionale di Legambiente per la qualità culturale dei territori). Porteranno le proprie esperienze: Pasquale Volpe (Presidente dell’Associazione culturale Good Design) e Teresa Mariano (organizzatrice culturale e coordinatrice del progetto “L’impronta”).

innamorati-della-bellezza

ITINERARI CULTURALI: LE RETI UNESCO
28 dicembre 2013, ore 16.30, Museo Tancredi, Monte Sant’Angelo

Legambiente, il Comune di Monte Sant’Angelo, l’Università di Foggia e Vivilitalia presentano un incontro intitolato ITINERARI CULTURALI: LE RETI UNESCO.
Partecipano sia le città Unesco della Puglia, sia i siti della “Langobardia Minor”, della candidatura seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere”

Previsti gli interventi di Giovanni Granatiero (Presidente dell’associazione Italia Langobardorum), Giuliano Volpe (Università di Foggia), Michele Longo (Sindaco del Comune di Alberobello), Paolo Pacifici (Sindaco di Campello sul Clitumno), Raffaele del Vecchio (Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Benevento), Giorgio Flamini (delegato del Comune di Spoleto), Antonio Nespoli (Assessore alla Cultura del Comune di Andria), Antonio Mazzamurro (Assessore al Turismo del Comune di Monte Sant’Angelo), Sebastiano Venneri (Presidente di Vivilitalia).

Logo unesco

Tra Natale e Capodanno quindi, con Legambiente, è Teatro Civile Festival a Monte Sant’Angelo. “Storie ed emozioni di un’Italia che cambia” il tema della settima edizione.

Più di venti appuntamenti – dal 27 al 30 dicembre – con cinque eventi al giorno.
I protagonisti: Giuseppe Cederna, Daniele Biacchessi con Massimo Priviero, Michele Lobaccaro, Franco Arminio, Voci di Scampia Teatro, Tiziano Turci, Gianfranco Bloise, Antonella Romano, Instabili Vaganti, La ballata dei lenna, I Circondati, Compagnia Burambò, Raffaele Niro, Lasorsa/Soriato e altri.

I temi: la bellezza, le guerre mondiali, l’Ilva di Taranto, il giornalismo di Edmondo Berselli e l’opera di Don Tonino Bello, l’amore, la cucina, la crisi economica, le donne Saharawi, i piccoli paesi, gli itinerari culturali dell’Unesco, Pinocchio, le maschere e altre storie…

Anche due anteprime nazionali (con Daniele Biacchessi e Giuseppe Cederna).

Tutti i giorni: alle 10.45 teatro ragazzi; alle 16:30 spazio dibattiti; alle 18.30 e 20.45 spettacoli della scena contemporanea; alle 22.30 i reading con vini in degustazione. Scuola di Paesologia dal 28 al 30 dicembre (info e iscrizioni 340.7633852).

Info e biglietti 0884.562299. www.festambientesud.it

Rispondi