Home » FestambienteSud » L’augurio di un nuovo anno all’insegna della rigenerazione della vita civile

L’augurio di un nuovo anno all’insegna della rigenerazione della vita civile

L’augurio di un nuovo anno all’insegna della rigenerazione della vita civile

La Parola d’ordine per il nuovo anno sarà ancora “rigenerare”, dopo un anno ricco d’iniziative associative. Per il futuro di Monte Sant’Angelo serve un impegno diretto da parte dei cittadini per rigenerare la vita civile.

Legambiente FestambienteSud si augura che il 2017 sia un anno felice per tutti, migliore del 2016. Per noi l’anno vecchio si è chiuso come l’abbiamo cominciato, con l’impegno massimo per la città e il territorio che abitiamo e a servizio della rigenerazione culturale ed ambientale. La quinta edizione di FestambienteSud winter, partecipato e appassionante festival natalizio dedicato quest’anno all’infanzia con l’evocativo titolo “I Bambini e Noi” è stato l’ultimo atto di un anno di lavoro per il gruppo di volontari del circolo all’insegna della rigenerazione. Un calendario fitto di impegni è stato quello dell’anno che si è chiuso, contraddistinto da entusiasmo e dedizione quotidiani. Più di sessanta gli appuntamenti realizzati sia nella cornice degli ormai storici contenitori che il circolo cura, sia nell’ambito di nuovi progetti. La dodicesima edizione di FestambienteSud che la direzione musicale di Paolo Fresu sta contribuendo a consolidare nella sua dimensione di Festival internazionale della musica, della cultura e dell’ambiente, il Festival della Calce Viva e imbianchini di bellezza che hanno stimolato e organizzato la partecipazione diretta dei cittadini alla cura della bellezza del centro storico, il Progetto Unesco in Pratica che alimenta un processo di rigenerazione culturale partendo dalla consapevolezza diffusa dei cittadini, il Ponte di Note tra Gargano e Salento che, con il gemellaggio con il Locomotive jazz Festival, mira a costruire reti tra territori, la Summer School sulla Rigenerazione Urbana Sostenibile, che ha formato ingegneri e architetti come tecnici avanzati della rigenerazione urbana, la nascita del Laboratorio Urbano Permanente (LUP) “Monte Gargano” con le sue numerose attività da incubatore di idee e di progetti, i singoli eventi dedicati al pellegrinaggio (la conferenza concerto organizzata con il festival Viator) e alla letteratura (un weekend di eventi dedicati al Libro noir di Giorgia Lepore), l’impegno sui progetti di Alternanza Scuola Lavoro, la progettazione Interreg sui beni culturali e sui festival, per finire con FestambienteSud winter, rappresentano le tappe di un anno impegnativo che ci ha visti presi dal lavoro ma anche da non poche difficoltà a far quadrare i conti in una fase di transizione economica e istituzionale. Ringraziamo i numerosi soggetti pubblici e privati con i quali abbiamo lavorato in proficuo partenariato. Ci auguriamo che il nuovo anno ci permetta di crescere ancora con il contributo di tutti, e che sia meno difficile per chi voglia impegnarsi a servizio della comunità. Auguriamo infine a Monte Sant’Angelo di rigenerarsi mettendo definitivamente alle spalle uno dei periodi più difficili della sua storia, con il superamento dei motivi che hanno portato allo scioglimento per condizionamento mafioso della massima istituzione locale. Legambiente da parte sua sta seguendo e sostenendo come può il lavoro dei Commissari straordinari, nella convinzione che l’impegno da parte dello Stato sia stato opportuno e il periodo di commissariamento utile per avviare la rigenerazione delle istituzioni locali. Siamo convinti che i cittadini abbiamo maturato la convinzione che occorre costruire anticorpi più forti contro il pericolo di inquinamento della vita civile. Ora tocca alla politica e alla società civile organizzata dare segnali più convincenti. La scelta di campo deve essere netta e solo l’impegno trasparente e incondizionato di una comunità coesa, colta e partecipante può costituire il cambiamento. Speriamo di essere insieme all’altezza del riconoscimento Unesco di città patrimonio mondiale dell’umanità e del valore simbolico della figura del Santo Patrono, di guardiano del bene contro le insidie del male. Buon 2017 a tutti!