Home » FestambienteSud » Ecco il programma completo di FestambienteSud, seconda tappa dal 7 al 10 dicembre

Ecco il programma completo di FestambienteSud, seconda tappa dal 7 al 10 dicembre

Ecco il programma completo di FestambienteSud, seconda tappa dal 7 al 10 dicembre

Il bene è culturale, per una rivoluzione nel rapporto con la cultura e il patrimonio. Dal 7 al 10 dicembre a Monte Sant’Angelo la seconda tappa di FestambienteSud 2017, con la direzione musicale di Paolo Fresu. 4 concerti, 3 archeocene, 2 simposi, un convegno e 3 visite guidate per un ponte dell’Immacolata all’insegna della cultura.

la LOCANDINA

il PROGRAMMA

la descrizione del festival

E’ intitolata “Il bene è culturale” l’edizione 2017 di FestambienteSud, l’ecofestival di Legambiente per le questioni meridionali e la qualità culturale del territorio, che si svolge per il 13° anno a Monte Sant’Angelo. Dopo il successo della tappa estiva, dal 7 al 10 dicembre nella città sede di due siti UNESCO arriva la tappa invernale con concerti, conferenze, visite ed archeocene. Il festival è stato presentato stamane a Bari nella sala stampa della Presidenza della Regione Puglia, alla presenza dell’assessore regionale all’industria culturale e turistica Loredana Capone, del sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo e del direttore di FestambienteSud Franco Salcuni. Il programma comprende 4 concerti scelti da Paolo Fresu e numerosi eventi culturali, 3 visite, 2 simposi, un dibattito e 3 archeocene. Grazie alle politiche culturali della Regione Puglia e all’assessorato di Loredana Capone il festival può continuare a crescere. Tra le novità di quest’anno anche un progetto speciale Agri.Cultura, per la valorizzazione culturale del cibo e dell’agricoltura, realizzato di concerto con l’assessorato all’agricoltura della Regione Puglia. Ricco il programma degli appuntamenti. Gli incontri spaziano dalla Agri.Cultura del 7 dicembre, evento di apertura, agli Itinerari culturali e beni UNESCO che sono oggetto del ricchissimo convegno in programma nella mattinata del 9 dicembre che si concluderà con la presentazione del libro “Alla scoperta della Green Society” curato da Vittorio Cogliati Dezza. Quattro i concerti in programma: dal veterano della fisarmonica Gianni Coscia che mette in scena uno spettacolo di parole e musica in omaggio a Umberto Eco, suo amico di sempre (7 dicembre), ai giovani jazzisti che Paolo Fresu ha raccolto attorno al progetto  “Lumină”, dedicato alla luce (8 dicembre); dal monumentale Jazzy Christmas del Paolo Fresu Quintet con Daniele di Bonaventura (9 dicembre) alla chiusura in rosa della bravissima Debora Petrina, con il suo ultimo lavoro Be Blind (10 dicembre). Molto curata la presenza della cucina a FestambienteSud, specie con le Archeocene che, in tre appuntamenti a cura dell’associazione Archeo Food di Paolo Braconi e Marino Marini e del ristorante Medioevo, presenteranno il cibo dei pellegrini (il 7 dicembre) e le migliori ricette di epoca longobardo-bizantina (8 dicembre) e normanno-sveva (9 dicembre). Non mancheranno le visite guidate alle chiese inedite e alle botteghe di Monte Sant’Angelo e lungo i sentieri dei pellegrini in agro di San Giovanni Rotondo.

Il dettaglio del programma

Si parte giovedì 7 dicembre alle ore 17 col simposio di apertura “Agri.Cultura. Cultura e agro-gastronomia, connubio sociale ed economico”, nell’ambito del progetto Agri.Cultura. L’evento si terrà nella sala conferenze delle Clarisse ed è a ingresso libero. Tra i relatori: Vanessa Pallucchi (segreteria nazionale Legambiente), Loredana Capone (assessore regionale all’industria culturale e turistica), Leonardo Di Gioia (assessore regionale alle risorse agricole), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Rosa Palomba (assessore alla cultura del Comune di Monte Sant’Angelo), Maria Rosaria Lombardi (Vazapp), Salvatore Taronno (Slow Food), Valerio Calabrese (Museo Vivente Dieta Mediterranea), Valentina Passalacqua (produttrice vini naturali), Paolo Braconi (Archeofood). A seguire l’incontro “Cosa mangiavano i pellegrini?” con archeo degustazione. Alle ore 21 nell’auditorium delle Clarisse lo spettacolo “La misteriosa fisarmonica della Regina Loana” di e con Gianni Coscia, serata dedicata alla grande amicizia di Coscia con Umberto Eco. Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299). Data unica per il Centro-Sud con uno dei veterani della fisarmonica.

La seconda giornata, quella di venerdì 8 dicembre, partirà alle ore 19.15 col seminario storico e archeocena “Tra Bizantini e Longobardi”, presso il ristorante Medioevo. L’evento, organizzato in collaborazione con Archeo Food, è gratuito su prenotazione al numero 320 2785853. Alle ore 21.30 nell’auditorium delle Clarisse spazio alla musica col concerto Lumină, progetto speciale dedicato alla “luce” ideato da Paolo Fresu. Sul palco saliranno Carla Casarano, Leila Shirvani, Marco Bardoscia, William Greco ed Emanuele Maniscalco. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Sabato 9 dicembre alle ore 9.00 nella sala conferenze delle Clarisse si terrà l’incontro culturale “Il rilancio dei territori con Itinerari culturali, siti UNESCO e Paesaggio”, nell’ambito del progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Assai qualificato il parterre degli ospiti: Rossella Muroni (presidente nazionale Legambiente), Aldo Patruno (Regione Puglia), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Claudio Costanzucci (Parco Nazionale del Gargano), Fabio Renzi (Fondazione Symbola), Claudio Bocci (Federculture), Franco Milella (Fondazione Fitzcarraldo), Chiara Martinelli (Legambiente Verona), Dea Furii (Io sono Gargano), Franco Salcuni (Legambiente). A seguire un simposio per la presentazione del libro “Alla scoperta della Green Society”, con degustazione nella sala conferenze delle Clarisse, grazie al progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Tra i relatori il sociologo Aldo Bonomi, Ledo Prato di Mecenate 90, Vittorio Cogliati Dezza di Legambiente, curatore del libro. Nel pomeriggio, alle ore 16.30 visita guidata a Monte Sant’Angelo e alle sue chiese inedite al tramonto, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. In serata, alle ore 19.15, seminario storico e archeocena “I Normanni e gli Svevi” presso il ristorante Medioevo, nell’ambito del progetto Agri.Cultura con Archeo Food. Ingresso gratuito su prenotazione. Alle ore 21.15 nell’auditorium delle Clarisse il concerto Jazzy Christmas col Paolo Fresu Quintet e Daniele di Bonaventura. Sul palco Paolo Fresu (tromba, flicorno e multieffetti), Daniele di Bonaventura (bandoneon), Tino Tracanna (sax tenore e soprano), Roberto Cipelli (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso) ed Ettore Fioravanti (batteria). Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299).

L’ultima giornata, quella di domenica 10 dicembre, prenderà il via alle ore 9,00 con l’escursione filosofica “Come i pellegrini”, grazie al progetto Festambiente Filosofia a cura di Legambiente (inPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 16.30 visita guidata “Le ultime botteghe artigiane dello Junno”, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 19,00 l’auditorium delle Clarisse ospiterà il concerto Be Blind, sul palco Debora Petrina (pianoforte e voce). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Il Progetto speciale di questa edizione è “Agri.Cultura: terra, tavola e saperi” promosso da Assessorato alle Risorse Agricole della Regione Puglia e Legambiente FestambienteSud. Considerare cibo, paesaggio agricolo, saperi del contadino, sensibilità del consumatore come autentici patrimoni culturali è l’obiettivo del progetto Agri.Cultura, che, trattando l’agroalimentare come questione culturale, non ne trascura le valenze economiche e ambientali. Gli eventi Agri.cultura a FestambienteSud sono: il Simposio di apertura, i Seminari Storici e le Archeocene (in collaborazione con l’associazione Archeo Food dell’archeostorico Paolo Braconi e dell’archeocuoco Marino Marini che, oltre a curare le cene storiche, porteranno nel festival il progetto Mo.Se.Um – Mostarde e Senapi dell’Umbria, per realizzare un vero gemellaggio storico gastronomico tra due regioni in nome del riconoscimento UNESCO dei siti Longobardi); il progetto Natale Made in Gargano, per portare la qualità a km zero sulle tavole delle festività.

La Novità. Come appendice tematica di FestambienteSud nasce una nuova esperienza, FestambienteSud della Francigena, che si svolgerà dal 15 al 21 dicembre col sostegno di Pugliapromozione, progetto di eccellenza dei Monti Dauni. Sarà un festival itinerante interamente percorso a piedi da Celle San Vito a Monte Sant’Angelo, diretto musicalmente da Giovannangelo De Gennaro che, in sei tappe con una compagnia di camminatori molto particolari, animerà il percorso con musiche, letture e momenti di confronto.

FestambienteSud è progetto ammissibile nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche” (ART. 45 DEL D.M. 1 LUGLIO 2014) della Regione Puglia – FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020 – “Patto per la Puglia”. Per l’anno 2017 gode inoltre del sostegno di Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Monte Sant’Angelo, Agritre, e di sostenitori privati, con l’assistenza tecnica di ArcheoFood e SlowLand Travel.

FestambienteSud compensa con AzzeroCO2 le emissioni di gas serra tramite un progetto di forestazione in Italia.