Home » FestambienteSud » A che punto è la Via Francigena del Sud? Se ne parla in un incontro

A che punto è la Via Francigena del Sud? Se ne parla in un incontro

A che punto è la Via Francigena del Sud? Se ne parla in un incontro

Il Laboratorio Urbano Permanente “Monte Gargano” promuove un confronto pubblico dal titolo “Itinerari culturali e turismo dei cammini tra Gargano e Capitanata. A che punto è la Via Francigena del Sud?”. A Monte Sant’Angelo, Sala conferenze delle Clarisse,Sabato 11 febbraio, ore 18.30

I “cammini” sono una nuova realtà del turismo esperienziale, segmento in forte crescita negli ultimi anni. Rappresentano una potenziale prospettiva anche per il Gargano e l’intera Capitanata che, con le sue storiche mete del pellegrinaggio, oggi attraggono anche flussi di turismo culturale. La strategia del Consiglio d’Europa sugli itinerari culturali deve però trovare nel protagonismo delle comunità la sua forza trainante. I territori attraversati devono assumere come priorità questa strategia al fine di mettere in moto cose concrete e attenzione pura da parte di operatori economici, associazioni, mondo spirituale e culturale. Se nulla accade su questo fronte molti ottimi progetti, come quello della via Francigena del Sud, approvata dal Consiglio d’Europa e in via di certificazione da parte dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, rischiano di rimanere solo sulla carta. La Capitanata non parte da zero. Importante è il lavoro fatto finora dalla Provincia di Foggia e dalla Regione Puglia. Manca un pezzetto per avere un “masterplan” completo dei nostri cammini. E’ necessario mettersi attorno a un tavolo e completare il lavoro.

L’incontro pubblico sarà preceduto da un tavolo di lavoro ristretto, che si riunisce alle ore 16, con amministratori e tecnici.

Intervengono

Alberto MONNO, Commissario straordinario Comune di Monte Sant’Angelo

Paolo PIACENTINI, Ministero dei Beni e le Attività Culturali

Francesco MIGLIO, Presidente della Provincia di Foggia e Sindaco di San Severo

Costanzo CASCAVILLA, Sindaco di San Giovanni Rotondo

Francesco MERLA, Sindaco di San Marco in Lamis

Immacolata AULISA, Università di Bari – direttrice del Centro Studi Micaelici e Garganici

Padre Ladislao SUCHY, rettore del Santuario di San Michele

Michele DEL GIUDICE, camminatore

Carlo PATRIZIO, Università Sapienza di Roma

E’ stato invitato Aldo PATRUNO, Direttore del dipartimento del turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio.

Coordina
Franco SALCUNI, Legambiente

 

Il LUP (Laboratorio Urbano Permanente) “Monte Gargano” nasce dall’esperienza della Summer School per la Rigenerazione Urbana Sostenibile tenuta nella città UNESCO di Monte Sant’Angelo, promossa da Legambiente nell’ambito di FestambienteSud, dal 25 al 30 luglio 2016. Da un primo nucleo di corsisti e docenti oggi il LUP si è esteso alla partecipazione di numerosi professionisti di Gargano e Capitanata e ai primi partner pubblici e privati. Nella convinzione che i siti UNESCO debbano rappresentare laboratori di sperimentazione e innovazione nel campo della rigenerazione urbana, agisce nel territorio di Monte Sant’Angelo, a partire dal suo centro storico, ponendosi nel contempo come punto di riferimento per un’area più vasta e in un contesto di scambio di cultura professionale su scala bioregionale, regionale, nazionale e internazionale.

la foto di copertina è di Biagio Salcuni
pellegrini in cammino verso il Santuario di San Michele nei primi anni ’70