Home » FestambienteSud » Sabato 9. Dalla mattina il gotha dei beni culturali in Italia. In serata il concerto di Fresu

Sabato 9. Dalla mattina il gotha dei beni culturali in Italia. In serata il concerto di Fresu

Sabato 9. Dalla mattina il gotha dei beni culturali in Italia. In serata il concerto di Fresu

9 DICEMBRE, A MONTE SANT’ANGELO LA GIORNATA CLOU DI FESTAMBIENTESUD 2017, GRANDE CONCERTO DEL DIRETTORE PAOLO FRESU. E LE PIU’ IMPORTANTI FONDAZIONI A CONFRONTO SUI BENI CULTURALI.

E’ tutto pronto per la giornata clou della tappa invernale di FestambienteSud 2017, che sabato a Monte Sant’Angelo vedrà il ritorno del suo direttore musicale d’eccezione, Paolo Fresu. Da tre anni Fresu, il più grande trombettista italiano, porta avanti la direzione dei concerti jazz della rassegna garganica. Ma il programma di sabato inizia già alle ore 9, quando nella sala conferenze delle Clarisse si terrà l’incontro culturale “Il rilancio dei territori con Itinerari culturali, siti UNESCO e Paesaggio”, nell’ambito del progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Assai qualificato il parterre degli ospiti: Rossella Muroni (presidente nazionale Legambiente), Aldo Patruno (Regione Puglia), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Claudio Costanzucci (Parco Nazionale del Gargano), Fabio Renzi (Fondazione Symbola), Claudio Bocci (Federculture), Franco Milella (Fondazione Fitzcarraldo), Chiara Martinelli (Legambiente Verona), Dea Furii (Io sono Gargano), Franco Salcuni (Legambiente). A seguire un simposio per la presentazione del libro “Alla scoperta della Green Society”, con degustazione nella sala conferenze delle Clarisse, grazie al progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Tra i relatori il sociologo Aldo Bonomi, Ledo Prato di Mecenate 90, Vittorio Cogliati Dezza di Legambiente, curatore del libro.

Nel pomeriggio, alle ore 16.30 visita guidata a Monte Sant’Angelo e alle sue chiese inedite al tramonto, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. In serata, alle ore 19.15, seminario storico e archeocena “I Normanni e gli Svevi” presso il ristorante Medioevo, nell’ambito del progetto Agri.Cultura con Archeo Food. Ingresso gratuito su prenotazione.

Grande attesa per l’evento delle ore 21.15, quando l’auditorium delle Clarisse ospiterà l’imperdibile concerto Jazzy Christmas col Paolo Fresu Quintet e Daniele di Bonaventura. Sul palco Paolo Fresu (tromba, flicorno e multieffetti), Daniele di Bonaventura (bandoneon), Tino Tracanna (sax tenore e soprano), Roberto Cipelli (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso) ed Ettore Fioravanti (batteria). Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299).

L’ultima giornata, quella di domenica 10 dicembre, prenderà il via alle ore 9,00 con l’escursione filosofica “Come i pellegrini”, grazie al progetto Festambiente Filosofia a cura di Legambiente (inPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 16.30 visita guidata “Le ultime botteghe artigiane dello Junno”, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 19,00 l’auditorium delle Clarisse ospiterà il concerto Be Blind, sul palco Debora Petrina (pianoforte e voce). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per maggiori informazioni sul programma del festival: www.festambientesud.it

FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 – festambientesud@gmail.com

 

FestambienteSud è progetto ammissibile nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche” (ART. 45 DEL D.M. 1 LUGLIO 2014) della Regione Puglia – FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020 – “Patto per la Puglia”. Per l’anno 2017 gode inoltre del sostegno di Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Monte Sant’Angelo, Agritre, e di sostenitori privati, con l’assistenza tecnica di ArcheoFood e SlowLand Travel.

FestambienteSud compensa con AzzeroCO2 le emissioni di gas serra tramite un progetto di forestazione in Italia.