Home » Magazine » Seminari filosofici “Le passioni e il senso della vita”, sabato 12 aprile “Il buddismo e le passioni” con Antonio Vigilante

Seminari filosofici “Le passioni e il senso della vita”, sabato 12 aprile “Il buddismo e le passioni” con Antonio Vigilante

Seminari filosofici “Le passioni e il senso della vita”, sabato 12 aprile “Il buddismo e le passioni” con Antonio Vigilante

Quarto seminario del ciclo di incontri filosofici “Le Passioni e il senso della vita”. Dopo gli incontri con Salcuni, Giardino e Recchia Luciani, sabato 12 aprile 2014, alle ore 18.30, presso la sala conferenze della Biblitoteca Comunale “C. Angelillis”, Antonio Vigilante, docente del Liceo Socio-Psico-Pedagogico di Manfredonia, relazione su “Il buddismo e le passioni”. L’incontro sarà coordinato da Antonio Giardino.

IL BUDDISMO E LE PASSIONI – L’attaccamento, l’ignoranza e l’avversione sono, nella tradizione buddhista, le tre grandi passioni all’origine della sofferenza umana, simboleggiate da tre animali: un uccello, un maiale ed un serpente. Nelle parole del Buddha, esse sono come un fuoco che brucia la mente, tre veleni che la intossicano. Secondo la leggenda, esse sarebbero comparse sotto forma di tre sensuali sorelle per tentare il Buddha, la notte in cui ottenne la liberazione. Come liberarsene? Antonio Vigilante illustrerà il percorso che nel buddhismo conduce dal veleno delle passione agli “stati divini” che conducono al di là della sofferenza: la gentilezza amorevole, la compassione, la gioia e l’equanimità.

ANTONIO VIGILANTE – Vive a Foggia, dove è nato nel 1971. Docente di scienze umane nei licei, collabora con l’Università di Bari. Si occupa di teoria e storia della nonviolenza e di pedagogia. Ha pubblicato studi su Capitini (La realtà liberata. Escatologia e nonviolenza in Capitini, 1999), su Gandhi (Il Dio di Gandhi. Religione, etica e politica, 2009; La pedagogia di Gandhi, 2010), sul pensiero nonviolento  (Il pensiero nonviolento, 2004) e su Danilo Dolci (Ecologia del potere. Studio su Danilo Dolci, 2012). È inoltre autore di un pamphlet sulla scuola (La barchetta di Virginia. Manifesto per una scuola improbabile, 2006) e di due raccolte poetiche, Quartine (2000) e Rima Rerum (2008). Con Paolo Vittoria ha scritto Pedagogie della liberazione. Freire, Boal, Capitini, Dolci (2011).

LE PASSIONI E IL SENSO DELLA VITA – è il titolo della seconda annualità dei seminari filosofici “Il Pensiero e le cose” intitolata “Le passioni e il senso della vita” – promossa da Legambiente FestambienteSud, dall’Assessorato ai Beni e alle attività culturali della Città di Monte Sant’Angelo e dalla Società Filosofica Italiana-sezione di Foggia in partenariato con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “G. T. Giordani” di Monte Sant’Angelo. Tutti gli incontri sono ad ingresso libero e rivolti a semplici cittadini, studenti, studiosi, docenti e chiunque altro sia interessato. Sarà possibile seguire anche un singolo seminario. Alla fine del ciclo sarà rilasciata attestazione valida ai fini dell’aggiornamento del personale docente.

Appuntamento successivo: Luigi Rinaldi, psicanalista di Napoli, sabato 3 maggio, presenta “L’epoca delle passioni tristi: i sintomi della contemporaneità, anoressie, bulimie, depressioni e dintorni”. Coordina Annarita del Vecchio, psicologa.

Per informazioni e iscrizioni 349.6966546 – info@festambientesud.itwww.festambientesud.it

Rispondi