Home » primo piano » Prima Pagina

Alessandro Quarta chiude la XV edizione di FestambienteSud

Con un progetto voluto fortemente da Alessandro Quarta che ha scelto al suo fianco per il Concept “Duo” il suo pianista dell’ormai acclamato

3 Agosto: il reggae internazionale di Alborosie nella piazza di FestambienteSud

Dopo Bregovic arriva il “leone del reggae”, in tour per celebrare i 25 anni di carriera, a scaldare a Vieste il palco di

2 Agosto: è il giorno di Goran Bregovic e della sua wedding and funeral band

Rush finale per la XV edizione di FestambienteSud, che si scalda con il massimo esponente della musica balcanica. Poi sabato 3 agosto è

1 Agosto: l’hip hop intellettuale di Murubutu apre il progetto speciale FestambienteSud Vieste live

Conclusa la formula tradizionale del festival, inizia la quattro giorni di grandi concerti a Marina Piccola, atto finale della XV edizione di FestambienteSud.

FestambienteSud, 31 luglio: Paolo Fresu chiude la maratona musicale dall’alba fino a mezzanotte

Alba al trabucco con Pasta Nera jazz Project, alle 12 in Foresta Umbra con l’arpa di Giuliana De Donno, alle 19 tramonto in

FestambienteSud, 30 luglio: è la sera del black power con il Malcom X di Bearzatti

Francesco Bearzatti con il Tinissima quartet esegue X (suite for Malcolm), alle 21 in marina piccola Alle 19 concerto al tramonto al trabucco

FestambienteSud 29 luglio: a Vieste con l’omaggio di Daniele Sepe a Gato Barbieri

Luca Pugliese in acustico per il tramonto alla Ripa. Daniele Sepe tributa un omaggio a Gato Barbieri, ospite del gruppo il batterista americano

28 luglio: domenica di teatro nel Castello di Monte Sant’Angelo per la quarta giornata di FestambienteSud 

Anteprima del Teatro Civile Festival, a partire dalle 20, la presentazione del laboratorio autunnale della Green Cave di FestambienteSud e due spettacoli di

Sabato speciale con Chiara Civello e Mirko Signorile trio, Quintorigo, Bruno Arpaia

Nella terza giornata di FestambienteSud a Monte Sant’Angelo Arpaia presenta il romanzo “Qualcosa là fuori” in largo Tomba di Rotari, Chiara Civello nell’auditorium